Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.

ZES

Il Consiglio dei Ministri ha varato il c.d “Decreto Sud” (DL n. 91 del 20-06-2017) che detta “Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno” disciplinando procedure,  condizioni  e  modalità  per l'istituzione delle Zone Economiche Speciali (ZES), intese quali aree geograficamente ben delimitate e chiaramente identificate dalle Regioni, al cui interno sia presente almeno un’area portuale collegata alla Rete trans-europea dei trasporti TEN-T (Trans-European Network-Transport). Le imprese che risultino già operative nelle ZES e quelle che vi si insedieranno, potranno beneficiare di speciali condizioni, in relazione alla natura incrementale degli investimenti e delle attività per lo sviluppo d’impresa.
A fine 2016, la Regione Campania aveva già provveduto ad identificare le proprie ZES e a segnalarle al Governo: vengono ufficialmente candidate le aree retroportuali di Napoli e Salerno, oltre al sito di Bagnoli.
Il “Decreto Sud” viene convertito, con modificazioni, nella legge n. 123 del 3 agosto 2017 che accoglie anche la proposta avanzata dalla Campania per l’istituzione delle tre ZES.